MOSTRA INBOOK

Giovedì 18 gennaio la classe 2ªA della scuola primaria ha partecipato ad un laboratorio di lettura pensato in occasione della mostra di libri in simboli organizzata presso la hall d’ingresso dell’Ospedale “A. Manzoni” dall’Associazione Aspoc di Lecco insieme al servizio di neuropsichiatria infantile dell’ASST di Lecco e in collaborazione con il Centro Sovrazonale di Comunicazione Aumentativa.

La MOSTRA INBOOK “LIBRI PER TUTTI” aveva lo scopo di sensibilizzare il territorio sull’importanza dell’esposizione precoce alla lettura ad alta voce di libri in simboli, sia per bambini con bisogni comunicativi complessi che per il loro coetanei. Ma cosa sono i libri in simboli?

«Gli Inbook sono libri illustrati con testo integralmente scritto in simboli, pensati per essere ascoltati mentre un compagno di strada legge ad alta voce. Sono nati da una esperienza italiana di Comunicazione Aumentativa (CAA), con il contributo di genitori, insegnanti e operatori, e hanno cominciato a circolare spontaneamente ed in modo un po’ inaspettato nelle case, nelle scuole dell’infanzia, nelle biblioteche e in molti altri contesti. Sono così diventati patrimonio di tutti i bambini, non solo di quelli con una disabilità della comunicazione. Prima sono piaciuti, hanno appassionato, sono stati contesi, hanno permesso contemporaneamente condivisione e autonomia. Poi, sono serviti a tutti per crescere, per capire meglio il linguaggio, per parlare, per condividere emozioni, per sostenere l’attenzione, per aumentare la capacità di ascoltare, per scoprire come si può comunicare con alcuni compagni, ma anche per preparare il terreno alla letto-scrittura e per molte altre cose. In particolare, sono stati preziosi per sostenere in modo naturale quei bambini che per diversi motivi hanno maggiori difficoltà con il linguaggio e con l’ascolto: bambini con disturbo di linguaggio o di attenzione, bambini migranti e molti altri» (dal sito www.sovrazonalecaa.org, Come leggere gli inbook).

I bambini della classe, divisi in gruppi, hanno potuto scegliere tra diversi titoli per poi godere della lettura ad alta voce da parte di una delle organizzatrici dell’evento.

Tra gli sguardi catturati dalle immagini e dai simboli, la lettura di quattro libri è stata seguita con attenzione ed interesse dandoci anche modo di condividere alcuni pensieri riguardo i temi trattati nei testi e i comportamenti messi in atto dai protagonisti.

Un’esperienza di inclusione cha ha dato modo alla classe di avvicinarsi ad una modalità di scrittura DIVERSA capace di rendere la lettura UGUALE e possibile per TUTTI.

ARCHIVIO ARTICOLI