Vivace ed entusiasta la Comunità educante di Lecco ha vissuto nell’arco di quattro giorni due esperienze davvero significative che sono state una boccata d’aria di positività e di speranza, di gioia e di gratitudine per tutti!

Cena-con-laici

Mercoledì 14 ottobre la ri-consegna delle Costituzioni rinnovate.

La Comunità delle Figlie di Maria Ausiliatrice si è radunata in cappella con la presenza di un bel gruppo di laici e di giovani e, all’interno di una semplice ma sentita celebrazione, ha ricevuto “il vangelo della FMA”; al momento di preghiera è poi seguita una cenetta appetitosa con contorno di simpatia e cordialità. Che bello essere seduti “alla stessa mensa e condividere lo stesso pane” con laici e giovani che, sorpresi ed ammirati, hanno scoperto qualcosa in più delle loro suore!

Domenica 18 ottobre è stato il giorno atteso dell’ IMARUN

La  camminata non competitiva è alla sua terza edizione e ha raccolto nel cortile della scuola più di 800 persone pronte a percorrere 6 o 12 Km per le vie di lecco! Sfidando le nuvole (che da tre anni accompagnano la nostra camminata) i genitori e i ragazzi dell’IMA hanno portato il sole per le strade. I bambini erano alla ricerca di cuori giganti che li aspettavano per timbrare loro la cartolina del #metticicuore.

All’accoglienza l’animazione di Patrick ha creato un bel clima  fatto di entusiasmo e di tanta allegria.

Premi per tutti: per il primo assoluto di ogni categoria, ma anche per la classe e la scuola più numerosa, il partecipante più giovane e il più anziano, il primo docente e la prima suora,  la prima famiglia classificata , il gruppo più numeroso!

Sono sempre più convinta che esperienze così speciali sono possibili perché molti genitori regalano tempo, passione, entusiasmo con grande generosità.

Certo senza la mente del professor Cominotti non riusciremmo ad affrontare un’organizzazione così creativa e puntuale. Tanti gli sponsor che sempre ci aiutano per dare ai nostri “sogni”la possibilità di realizzarsi.

Le gambe forse sono stanche, ma il cuore è colmo di gratitudine e di gioia.

Settimana da non dimenticare!

Suor Maria Teresa