Classi terze, la simulazione di uno scavo un individuo vissuto 3 milioni di anni fa

LECCO – Martedì 7 febbraio 2017, alle ore 11.30, a seguito di un minuzioso scavo archeologico, è stato rinvenuto il corpo di un individuo preistorico.
Sono state le coraggiose classi terze dell’IMA, con un lavoro di squadra, a portare alla luce i preziosi resti fossili.

Ecco alcune impressioni che hanno rilasciato nella nostra intervista:

  • “È stata un’esperienza unica e interessante, abbiamo trovato dei fossili e li abbiamo poi analizzati”,
  • “Mi aspettavo di trovare un fossile di dinosauro, appena ho visto il cranio ho capito però che era qualcosa di diverso da un rettile”,
  • “Osservando bene le sue parti abbiamo capito che era uno scheletro simile a noi ma meno evoluto”.

Dopo il ritrovamento, i bambini hanno studiato le principali evidenze dello scheletro. Molte sono le somiglianze tra lo scheletro ritrovato e la struttura corporea delle scimmie, ma le dimensioni del cranio, la struttura della colonna vertebrale e le mani col pollice opponibile hanno portato la squadra di esperti archeologi a definire che si tratta di un ominide, un nostro antenato.

 

Leggi l’articolo: ARTICOLO SCAVO ARCHEOLOGICO

scavo