E’ ancora notte quando mi alzo per rifinire il percorso della nostra ImaRun. E’ sera quando finisco di togliere dalla città di
Lecco ogni segno (frecce e nastri) del nostro passaggio.
In questo arco temporale una valanga di emozioni mi travolgono e insieme a me altre 750 persone vivono una delle più significative esperienze
sportive di questi 50 anni di vita del nostro istituto.
Il cielo grigio che minaccia la pioggia non intacca minimamente l’entusiasmo delle tante famiglie che hanno la possibilità di scegliere tra 2 percorsi
di 6 e 12 km.
Dopo i saluti della nostra direttrice Suor Irma e del Sindaco di Lecco Virgionio Brivio, un fiume giallo si riversa con tutta l’allegria che ha in corpo
per le vie della città. Giallo è il colore della maglietta creata per l’occasione che riporta sul fronte un simpatico smile e sul retro tante parole che ricordano i valori salesiani.

N--1128
Tanta gente che corre, che cammina, felice di esserci e di testimoniare l’appartenenza alla nostra scuola: sono tanti gli ex-allievi, gli alunni e i genitori che, pur riconoscendo la natura non competitiva dell’IMARUN, ce la mettono tutta.

N--1135
I percorsi svelano ai lecchesi e ai non lecchesi alcune vie poco note che collegano dei tratti in centro città ai più conosciuti tratti lungo la ciclabile del lago.
La scuola elementare ha preparato un bel ristoro a metà della fatica che viene apprezzato da grandi e piccini. Questi ultimi sono gasatissimi per la caccia agli IMA PETS che hanno cominciato a raccogliere fin dal primo km; grazie alle collaborazione dei ragazzi della scuola superiore vengono distribuite centinaia di immagini di pupazzetti che ricordano i valori a cui facciamo riferimento da 50 anni di scuola qui a Lecco.

CIMG0337 (Medium)
La città assiste con curiosità e interesse al nostro passaggio allegro e festoso. Che bello vedere insegnanti, educatori e alunni correre insieme!
Oggi, a pochi giorni dalla manifestazione, ho vive dentro me le immagini di quei sorrisi soddisfatti all’arrivo. I visi sono stanchi per la fatica ma la voglia di esserci è ben visibile specie nelle espressioni dei bambini.
La premiazione è una vera festa: premi per tutti, primi e non primi. Ci ritroviamo alle 12 ad applaudire i premiati e a ritirare il prezioso pacco gara che fa felice ogni partecipante. Che spettacolo! Ci si saluta tutti e si scambiano i grazie per il lavoro svolto dai numerosi volontari.
“Quando faremo IMARUN 2014?” mi sento ripetere più volte.
Ho applaudito dal primo all’ultimo arrivato, senza differenze. La mia fatica, come altre volte, si dissolve con la gioia e la soddisfazione dei partecipanti per aver vissuto una mattinata di sport e di amicizia.

Grazie a tutti, anche alla comunità delle suore che hanno lavorato dietro le quinte e hanno partecipato alla camminata in modo diverso, ma ugualmente fantastico.

Giacomo Cominotti – insegnante e organizzatore

L’IMARUN si è rivelata una grande opportunità per divertirci insieme correndo per le vie di Lecco.
In questa corsa, l’importante non era il livello atletico di ciascun partecipante, bensì tagliare il traguardo gioiosi e soddisfatti, nella consapevolezza di aver dato il meglio di sé e aver vissuto un evento celebrativo indimenticabile!
Giulia Tentori scuola media