Le FMA della Lombardia a Cracovia per il GMG

Alcune Figlie di Maria Ausiliatrice della Lombardia saranno presenti a Cracovia per la  XXXI Giornata Mondiale della gioventù. Cogliamo questa speciale occasione per pubblicare il video dei 90 anni di attività delle FMA in Polonia.

 

 

A seguire pubblichiamo il tema dell’evento e alcune considerazioni che accompagnano il messaggio di Papa Francesco.

“Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia” (Mt 5:7)

Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù – Cracovia 2016 – è racchiuso nelle parole “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta delle otto Beatitudini, annunciate da Gesù nel suo Discorso alla Montagna, pronunciato sulle rive del Mare di Galilea, rilevando come siano il cuore dell’insegnamento di Gesù. Nel suo primo sermone Gesù ci spiega come poter arrivare più vicini al Regno dei cieli seguendo otto esempi, ognuno espressione di una particolare qualità.

La scelta di Cracovia come la città ospitante l’incontro dei giovani e il motto della manifestazione sono essi stessi invito a seguire la scintilla della Misericordia.
Dal momento dell’apparizione di Gesù Misericordioso a Suor Faustina, essa si è irradiata dal Santuario di Cracovia – Lagiewniki a tutta la Chiesa Universale. Cracovia è largamente conosciuta come il centro mondiale di culto della Misericordia di Dio e tutti i giovani pellegrini che arriveranno in Polonia sicuramente desidereranno visitare il luogo dell’apparizione, la tomba di Suor Faustina e il Santuario – consacrato da San Giovanni Paolo II per affidare il mondo alla Divina Misericordia.

Vale la pena notare che il messaggio della Quinta Beatitudine riassume anche i primi due anni di pontificato di Papa Francesco.

Durante questo tempo il Santo Padre ha cercato in ogni modo e con tutte le sue forze di mostrare al mondo l’amore di Dio nei confronti degli uomini e la necessità di essere misericordiosi gli uni con gli altri.

„Leggete le Beatitudini, vi farà bene.”

Papa Francesco, Rio de Janeiro

Durante l’incontro con i giovani argentini a Rio de Janeiro, Papa Francesco ha detto: “Leggete le Beatitudini, vi farà bene.” Questo è il compito che dobbiamo svolgere nell’attesa di luglio 2016: rileggere il messaggio delle beatitudini e tentare di capirlo di nuovo. Il Santo Padre ne ha scelte per noi in particolar modo tre:

2014: “Beati i poveri di spirito, perchè di essi è il regno dei cieli”

2015: “Beati i puri di cuore, perchè vedranno Dio”

2016: “Beati i misericordiosi, perchè troveranno misericordia”

In tutte le giornate mondiali della Gioventù – in accordo con il loro inventore e patrono, San Giovanni Paolo II – ci si focalizza su una riflessione biblica, che spesso si riferisce alla particolare spiritualità del luogo ospitante la GMG. L’argomento principale accompagna i giovani non solo nei momenti di preparazione della GMG, ma anche durante i giorni dell’evento: come spunto per la catechesi dai Vescovi e nei messaggi e nelle omelie pronunciate dal Santo padre durante i momenti più importanti della GMG.

“Quando inviò i Dodici in missione, Gesù disse loro: «Non procuratevi oro né argento né denaro nelle vostre cinture, né sacca da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché chi lavora ha diritto al suo nutrimento» (Mt 10,9-10).
La povertà evangelica è condizione fondamentale affinché il Regno di Dio si diffonda. Le gioie più belle e spontanee che ho visto nel corso della mia vita sono quelle di persone povere che hanno poco a cui aggrapparsi.”

Messaggio di Papa Francesco per la XXIX Giornata Mondiale della Gioventù

http://www.krakow2016.com/it/messaggio