FESTIVAL della DOTTRINA SOCIALE

Il tema del “Festival della Dottrina sociale” – “Essere presenti: Polifonia Sociale”, tenutosi a Verona dal 21 al 24 novembre, immette in una prospettiva impegnativa, quella che la diversità è ricchezza, che ciascuno è chiamato ad essere profeta, alternativo alla banalità; chiamato a rompere l’indifferenza ed entrare in relazione con gli altri, ad offrire la propria ricchezza per generare quel bene comune sociale che tutti desideriamo. La scuola può e deve entrare in questo circuito di interesse comunitario accompagnando gli studenti a fare esperienza, a riflettere ed agire.

Il Direttore del festival, nello spiegare il senso del tema,  dice: “La forza della presenza non è mai data dai riflettori, dai followers, dagli applausi, ma dalle conseguenze pratiche di una azione che si fa carico degli altri, si prende cura, lotta, si spende. Le molte presenze significative e anonime operanti nella quotidianità creano respiro vitale per tuttiLa presenza è vita. Non si esaurisce in automatismi o organizzazioni perfette ed efficienti, ma anonime. È più facile creare un meccanismo che funziona che una comunità che vive. Ecco perché il tema del festival DSC di quest’anno sottolinea la polifonia sociale. Più voci armoniche sono preferibili agli acuti di bravi solisti. E così cambia tutto: il riferimento non è più un singolo individuo, ma una comunità. La sfida che desideriamo affrontare con il Festival DSC 2019 è mettere insieme presenze diverse per costruire il passaggio dalla significatività individuale alla polifonia sociale. Così possiamo costruire un nuovo tessuto sociale. Ognuno di noi è un filo prezioso e indispensabile: bisogna però intrecciarsi e legarsi con fili di altri colori per costruire nuovo habitat per una comunità”.

In questo contesto di comunità e di servizio è stato presentato il libro “Didattica della solidarietà. Service learning e pedagogia salesiana” in cui gli autori rileggono il sistema preventivo salesiano in chiave di attualità e di servizio.

Il libro, strutturato in tre parti, porta nell’ultima parte esperienze di Service learning progettate e realizzate in alcune scuole salesiane delle Figlie di Maria Ausiliatrice, dall’infanzia alla secondaria di secondo grado, in cui viene dimostrato come l’apprendimento scolastico può armonizzarsi con il territorio, i servizi della città, le Associazioni, con le altre presenze anonime di tutti i giorni e creare polifonia, comunità.

Al festival della Dottrina sociale, quindi, sono intervenuti tre studenti della 5^ Amministrazione Finanza & Marketing del nostro Istituto, accompagnati dalla loro docente prof.ssa Laura Arrigoni.

Gli studenti hanno presentato l’iter seguito nella realizzazione del progetto “Take Time”, nato con l’obiettivo di porre attenzione ai soggetti affetti da afasia, realizzando una rete di commercianti sensibili alle loro problematiche.

Con passione e entusiasmo hanno raccontato come e quanto hanno imparato dedicandosi agli altri e coniugando istruzione, servizio, creatività, originalità e bene comune.

Archivio Articoli