Le attività e i valori dell'Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco

La Famiglia Salesiana

L’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice “è parte viva della Famiglia salesiana che attualizza nella storia, in diverse forme, lo spirito e la missione di Don Bosco esprimendone la novità perenne. Il Rettor Maggiore della Società di San Francesco di Sales – come successore di Don Bosco – ne è l’animatore e il centro di unità”. (Cost. 3)

don_boscoDon Bosco ha ispirato l’inizio di un vasto movimento di persone che, in differenti modi, lavorano a vantaggio della gioventù.
Egli stesso ha fondato non solo la Società di San Francesco di Sales (Salesiani di Don Bosco), ma anche l’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice e l’Associazione dei Salesiani Cooperatori.
Includendo questi e altri che hanno avuto origine in differenti parti del mondo, la Famiglia salesiana oggi comprende 22 gruppi ufficialmente riconosciuti che hanno un totale di 402.500 membri.

Questi gruppi vivono in comunione reciproca, condividono lo stesso spirito e con vocazioni specificatamente distinte, prolungano la missione che Don Bosco ha iniziato.

Il carisma di don Bosco continua a ispirare persone di buona volontà. Ci sono attualmente altri 26 gruppi, che chiedono di diventare membri della Famiglia salesiana.

Essere Portatori di valori

La Comunità educante, composta dalla Comunità religiosa, dai Docenti, dagli Alunni, dai Genitori e da tutto il personale della scuola è impegnata a potenziare i valori propri del patrimonio educativo salesiano:

l’apertura a Dio come fonte di vera umanizzazione della persona e della comunità;

la fiducia nei giovani: essi sono nel cuore del Progetto educativo salesiano e protagonisti del loro futuro;

l’accoglienza incondizionata della persona, l’appoggio positivo e l’accompagnamento nella costruzione di un progetto di vita più umano;

il rispetto per la vita come regalo ricevuto e come fonte di impegno e di responsabilità;

la personalizzazione delle relazioni con un’attenzione particolare alla diversità dei singoli e delle culture;

l’attenzione alla famiglia come ambiente fondamentale dell’educazione;

la costruzione di un mondo più solidale, giusto, pacifico, ecosostenibile  attraverso una decisa azione di contrasto di tutte le povertà, la solidarietà, il dialogo interculturale e la cittadinanza responsabile;

il lavoro come fonte di educazione, di realizzazione personale, di convivenza e di una migliore qualità di vita.

portatrici di valori1