Le attività e i valori dell'Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco

Incontro con la giornalista

28 gennaio 2016

GIORNALISTI A SCUOLA

di Giulia, Greta, Elisa 

Venerdì 15 gennaio, Federica, una ragazza di 23 anni, si è presentata all’ima per raccontare ai ragazzi di seconda media il suo lavoro di giornalista. Studente praticante di una scuola di giornalismo, questa ragazza ha spiegato come si lavora in una redazione. Abbiamo così scoperto che alla produzione di un quotidiano collaborano 100 giornalisti: 70 si occupano del giornale cartaceo, 30 del sito web, ormai più popolare rispetto al classico quotidiano. Ha anche aggiunto che al TG ci lavorano circa 50 persone, mentre per le riviste ne occorrono molte di più, che impiegano anche molto più tempo per preparare gli articoli che poi vengono pubblicati. In redazione, dopo aver raccolto le varie notizie e testimonianze, si fa una riunione a cui partecipano i capi-redattori delle varie sezioni, i grafici addetti all’impaginazione e i montatori delle notizie che andranno in onda.

QUAL È IL KIT DEL GIORNALISTA?

Strumenti indispensabili per un giornalista sono:

MA QUINDI… COME DEVE ESSERE UN GIORNALISTA?

Innanzitutto curioso, con tanta voglia di conoscere, di sapere e approfondire; dev’essere molto attento, con “la testa aperta” e soprattutto, deve riuscire ad entrare in empatia con chi si trova ad intervistare. Queste sono state le ultime parole di Federica, seguite da un caloroso applauso da parte dei ragazzi della scuola.

IMA-giorlista-a-scuola

FUTURI GIORNALISTI APPRENDONO

di  Stefano Piazza 2^ A

Incontro con il giornalismo odierno tra tecnologia ed etica dell’informazione 《Un incontro molto interessante e istruttivo.》Così si è espressa la maggior parte dei ragazzi delle classi seconde della scuola media dell’ Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco che hanno commentato l’ incontro con la giovane giornalista Federica Villa, avvenuto il 15 Gennaio nel Salone Colonne all’ interno della scuola. La giovane Federica, tuttora impiegata alla redazione della rivista “Vanity Fair”, è stata invitata dai docenti di lettere allo scopo di informare i ragazzi di seconda media, che già stavano affrontando l’ argomento della cronaca nelle singole classi, sulla realtà del giornalismo e delle sue attività. Durante l’ incontro, però, non s’ è parlato solo degli argomenti che gli alunni avevano appreso di recente. La discussione, infatti, ha toccato aspetti del giornalismo ben più concreti: in primis la libertà d’ espressione, fondamentale elemento su cui si deve fondare l’etica dell’informazione giornalistica; la storia e gli sviluppi di questa professione, le sue oggettive difficoltà e gli ideali a cui un giornalista deve ispirarsi, come la ricerca della verità nella narrazione dei fatti, l’ integrità del racconto e, appunto, la libertà d’ espressione. La discussione è stata, inoltre, scandita da supporti video che approfondivano ciò che Federica spiegava, riguardanti anche fatti realmente accaduti, come la strage di Parigi avvenuta pochi mesi fa. I docenti, gli alunni e la direzione si ritengono soddisfatti dell’ incontro, come, d’altronde, dimostrano i loro commenti e, con buona probabilità, l’ attività verrà riproposta anche l’ anno prossimo alle future seconde medie.

Torna Indietro «